Come fare per


Pagamento del custode
DoveNella fase delle indagini preliminari: presso la segreteria della Procura della Repubblica di Alessandria
A chie-mail Procura: liquidazioni.procura.alessandria@giustizia.it
CosaE’ la procedura per il pagamento delle spese di custodia per beni sequestrati nel procedimento penale.
ChiLa ditta o la persona avente in custodia beni sottoposti a sequestro dall’autorità giudiziaria.
ComeL’istanza di liquidazione si deposita in carta semplice presso la segreteria ove è pendente il procedimento penale oppure nella Cancelleria del Giudice che ha disposto la destinazione del bene.

L’istanza deve contenere:
  • estremi del procedimento
  • dati anagrafici del custode
  • indicazione del bene sequestrato
  • periodo di custodia ed importo richiesto.
L’istanza di liquidazione deve essere presentata entro i cinque anni dall’inizio della custodia per evitare la prescrizione del credito.

Il Magistrato, titolare del procedimento penale, decide con decreto sulla congruità della richiesta. Tale decreto deve essere notificato alle parti processuali che possono presentare opposizione nel termine di giorni trenta dalla notifica. Trascorso il suddetto termine l’ufficio Spese di Giustizia provvederà alla richiesta della fattura, alla registrazione su SIAMM ed alla trasmissione all’ufficio del Funzionario Delegato per l’effettivo pagamento mediante l’emissione di ordinativi secondari per trasferimenti di fondi dal conto di Tesoreria presso la Banca d’Italia al beneficiario.
CostiNulla
TempiNon prevedibili
NoteN.D.
NormeArt. 58, 59, 168, 170, 177, 178, 186 del DPR 115/2002.

Servizi per gli utenti